5-15 Novembre 2018, Belmonte Calabro

UNIT6 Field Trip

Studio della nuova sfera del dinamismo urbano

con il patrocinio del Comune di Belmonte Calabro, in collaborazione con la London Metropolitan University

Con Ex Convento, Antico Caffè Marano, Bar dello Sport, Pro Loco di Belmonte Calabro, Belmonte in Rete, Landscape in_Progress – laboratorio di ricerca della Università Mediterranea di Reggio Calabria

“Edgelands” industriali: una soglia produttiva tra città e campagna

Il territorio di Belmonte Calabro è diventato una frontiera per i migranti e i rifugiati dall’Africa occidentale che tentano di accedere all’Europa, così come per gli italiani, nel disperato tentativo di sostenere la situazione economica dei loro paesi in calo, contro l’attrazione magnetica dei giovani verso i centri urbani italiani.

In qualità di Architetti, cerchiamo risolvere questo squilibrio attraverso sforzi coscienziosi di insediamento di istruzione e industria nella regione, integrazione dei migranti che arrivano sulla costa italiana e rallentamento del flusso di giovani italiani in cerca di lavoro nel Nord. A beneficio della popolazione culturalmente diversificata, si vogliono immaginare nuove strategie per i villaggi spopolati con la possibilità di diventare modelli per altre regioni in un contesto socio-economico simile. 

Brainstorming al bar dello sport con studenti all'arrivo

Field Studies

Contesto:

Quest’anno si è andato oltre il territorio dello scorso anno, incentrato solo sul borgo medievale in cima alla collina, e si è indagato anche sul fertile paesaggio circostante come elemento attrattivo per l’industria a beneficio del centro. Si è analizzato le modalità con cui si possono animare spazialmente e materialmente gli spazi civici interni del paese fornendo un nuovo “Edgeland” (territorio marginale) industriale al centro esistente.

Ricerca:

Il progetto è stato avviato da uno studio fotografico del “London Wall”, esplorando figure sul suo confine, come chiese e porte di accesso alla città. Ciò ha fornito lo studio di una facciata come mezzo per indagare su un blocco interno della città nel South Bermondsey, a Londra, attraverso la sperimentazione con film e animazioni. In questo contesto suburbano, i capannoni industriali del dopoguerra e le due strade trasversali centrali di questa piccola area, curiosamente assomigliano al layout di un antico insediamento romano, dove in una calda giornata di sole, si può trovare il furgone del gelato di Sam accanto a un laboratorio di taxi nero, studi di artigiani e numerosi centri religiosi.

Dal suburbano industriale al territorio marginale rurale: 

Queste ricerche durante il primo semestre a Londra sono state il bagaglio culturale che gli studenti hanno portato con loro per il viaggio a Belmonte Calabro.

Una volta arrivati a Belmonte, gli studenti testato i propri studi e film sull’Industrial Edgeland tra i vicoli di Belmonte. In questo modo la ricerca di ogni studente è stata confrontata attivamente con la gente del posto e ha creato una visione diversa sugli edifici abbandonati del paese.

Durante questa settimana, gli studenti hanno potuto anche visitare la mostra di Calabrian Blueprints presso la sala della Biblioteca sistemata durante Crossings 2018. La mostra è servita come stimolo per la raffigurazione diversa e sperimentale del paesaggio calabrese. 

Disegni di gruppo con bambini della scuola elementare
Schizzi realizzati dagli studenti universitari
Mostra dei lavori nello spazio della biblioteca
Scoprendo i territori marginali di Belmonte
Camminata alla scoperta di Belmonte

Workshop precente

dona ora img

Aiutaci a costruire Casa BelMondo!

Sostienici su Eppela

Dona ora