il nostro metodo

Collaboration for
public action

Riattivazione culturale di aree marginali
calabresi per affrontare lo spopolamento.

A Bottom-Up Approach

Il metodo “Le Seppie”
Gordon Matta Clark - Quote
Gordon Matta Clark

Osserviamo un metodo e un approccio provocatorio in contesti complessi e condividiamo le nostre conoscenze con le parti interessate sotto forma di idee, disegni, modelli ed esperienze. Attraverso queste, modelliamo attivamente le discussioni locali rivelando nuove opportunità per avviare e potenziare un cambiamento.

La nostra priorità metodologica è stata quella di sviluppare strategie urbane che rafforzino l’identità della Calabria, in particolare Belmonte Calabro, attraverso la creazione di eventi e workshop di auto-costruzione, ad esempio proponendo la riattivazione di spazi pubblici ed edifici, coinvolgendo attori chiave tra cui migranti, gente del luogo e studenti nazionali ed internazionali.

Decostruire gli immaginari E’ un’operazione che difficilmente puo’ essere fatta da persone che beneficiano dello status di sottosviluppo nel quale vive un area. Per portarla avanti, c’e’ bisogno di inserire degli elementi nuovi, dei nuovi vissuti, in comunita’ che talvolta amano pensarsi come integrate e che invece nascondono differenze spesso notevoli

Filippo Tantillo – intervista sul il Foglio

Manifesto

Sperimentare un metodo di apprendimento non convenzionale proponendo un processo che sia:

• Esperienziale
• Pratico e pragmatico
• Multidisciplinare
• Interconnesso e powered by its network
Proponendo azioni che lascino un segno tangibile localmente di:

• Progettazione di nuove iniziative
• Conservazione culturale
• Integrazione di comunità diverse
• Attuazione (produzione) delle idee
Trigger della strategia

La riattivazione culturale come strumento per condurre al ripopolamento.

Lavoriamo sulla soddisfazione psicologica in duplice modo: con azioni temporanee per soddisfare bisogni di appartenenza e con azioni permanenti per soddisfare bisogni di stima verso la realizzazione di se stessi.

Conservazione e sviluppo della cultura e artigianato locale, non una “scoperta” una “riscoperta” che informa la dimensione applicativa.

Contaminazione culturale
con altri gruppi etnici,
intesi come gruppi con
forte affinità di caratteri
culturali, linguistici e storico-sociali tra di loro.

Organizzazione e
promozione di momenti di educazione, progettazione, produzione e costruzione
– con workshop, talk,
laboratori e festival
culturali.

BELmondo

Ibrida tribù di nomadi e locali

BelMondo è la risposta della Rivoluzione delle Seppie a creare coinvolgimento attivo della comunità locale e un nuovo senso di appartenenza per chi scopre Belmonte, la volontà di sperimentare un linguaggio non formale che “impara dal fare”, la volontà di riempire gli spazi vuoti e dare nuova forma e sostanza al vivere questi spazi, trasformandoli in“luoghi dell’abitare”.

Diary

Rimani connesso con la nostra community!

Il diario di bordo delle nostre esperienze: in questa sezione protrai tenerti aggiornato in tempo reale su eventi, workshop e talk che accadono a BelMondo.

Academy

Esperimento di educazione non-formale, coming soon a Belmonte!

Le Seppie mirano a creare un modello, sia nell’approccio che nella pratica, per la creazione di progetti innovativi nelle aree rurali e marginali. 

Seguici online

Vivi il workshop senza mascherina, a distanza!

Vivi e scopri i momenti al workshop. In particolare le attività, le esperienze e i luoghi visitati nella settimana di laboratorio creativo sociale a Belmonte Calabro.